Pronti VIA! – contattare un architetto

Eccovi accontentati!!!

Ve lo abbiamo chiesto e ci avete risposto in coro ed in maniera sostanzialmente unanime. Volete che vi raccontiamo di più del lento e vorticoso mondo del fare casa ai nostri clienti.

In fin dei conti non tutti hanno avuto l’occasione di di realizzare la propria abitazione, ciascuno per le proprie ragioni. Ma forse tutti si chiedono come sia farlo. Quali le difficoltà, quali i passaggi più delicati, le cose su cui prestare maggiore attenzione.

Insomma nella sostanza il “come si fa?”.

Allo stesso tempo tutti forse vorrebbero capire le differenze tra i molti sistemi costruttivi piuttosto come scegliere un pavimento in legno o le normative che governano gli incentivi fiscali, o come fare una casa energeticamente efficiente. Come si fa un contratto con un artigiano, come si legge un computo e quali sono i vari professionisti coinvolti.

Ed allora abbiamo pensato di creare questo racconto a puntate che forse potrà essere un modo per togliervi queste curiosità ed allo stesso tempo imparare qualche cosa.

In fondo non si sa mai che un giorno anche voi vi troverete ad affrontare il vostro progetto per costruire il vostro sogno.

Quindi appuntatevi fin da subito che sebbene questo racconto avrà un suo filo conduttore sentitevi liberi, o su Facebook o direttamente qui sotto o scrivendoci via mail, di farci qualsiasi domanda e noi volentieri approfondiremo gli aspetti che più vi interessano.


Ma torniamo alla nostra storia. Vi parleremo di due clienti che ci stanno molto a cuore e che seguiremo passo passo a partire dal primo giorno in cui li abbiamo conosciuti e che è iniziato con una mail.

Buongiorno siamo Michele e Renata, una giovane coppia. Avremmo in mente di costruirci una casa nuova. Abbiamo un budget abbastanza definito, abbiamo visto un terreno che ci piace e vorremmo fissare un incontro con voi per parlarne.”

Eh si! Ormai è sempre più frequente che ci arrivino delle mail come questa. Il mondo è piuttosto cambiato, questo stesso post ne è un esempio. Contattare un architetto nella sostanza è diventato più semplice.

Tutto questo a dire il vero non ci lascia perplessi anzi. Per noi avere la possibilità di incontrare potenziali clienti sconosciuti, non attraverso il tradizionale meccanismo del passaparola, è una cosa estremamente stimolante ed è una sfida maggiore.

E vogliamo spiegarvi il perché. Gli amici e i conoscenti che vengono in studio da noi lo fanno in relatà perché ci conoscono come persone prima che come architetti.

Al contrario chi ci contatta ad esempio attraverso una mail come questa non ci conosce come Tommaso e Christian ma come michielizanatta.net – architetti. Ha visto il nostro lavoro e ci chiama perché lo ha apprezzato ed è una cosa ben diversa.

A prima vista per noi potrebbe sembrare più rischioso ma in realtà il rischio, nel contattare un architetto, prima di tutto se lo sono presi loro. Con un’azione, che implica un certo coraggio ma allo stesso tempo la volontà di decidere per le proprie cose importanti e non farsi condizionare semplicemente dalla via più scontata. Questo aumenta il nostro senso di responsabilità ed impegno nei confronti di chi in fondo ha fatto una scelta importante che ci lusinga.

Ed è proprio vero che oggi le persone si informano per poter fare una scelta consapevole e meditata. Ci hanno visto sul nostro sito web (magari hanno letto alcuni post proprio di questo blog) hanno visitato i nostri canali social come Instagram, YouTube o Facebook. Piuttosto ci hanno scovato su qualche portale come Houzz. Insomma ci scrivono sapendo chi siamo ma soprattutto cosa facciamo.

Ed allora come resistere ad una mail così che però è arrivata la sera tardi, alle 22:00 passate?

Eh ninete…. si resiste alla tentazione di rispondere subito perché è più elegante…

E si aspetta la mattina dopo quando decidiamo di chiamare direttamente il numero indicato in calce alla mail. In modo da stabilire subito un rapporto diretto. Che, evviva la tecnologia e la rete ed il virtuale, però alla fine la voce ed una telefonata restano gli strumenti migliori.

Buongiorno Renata, vi siete descritti per prima cosa come giovani ! Noi in fondo ci sentiamo ancora abbastanza giovani quindi direi che potremmo iniziare dandoci del tu. Quindi dimmi quando ci vediamo?”

Ed è così che abbiamo fissato il primo appuntamento. Nulla di così difficile in fondo 🙂


LA LEZIONE DI OGGI:

  1. Informatevi. Ci sono mille modi per farlo. Scegliete uno studio di architettura perché vi piace quello che fa e non perché sono amici piuttosto che amici di qualche vostro parente. Farsi casa è troppo importante per fare la scelta più scontata.
  2. Prendete coraggio scrivere una mail o contattare un architetto non costa nulla e sicuramente chi è serio vi risponderà.

Condividi la tua opinione

WhatsApp chat