TOTEM | Passante di Mestre

Team: michielizanatta.net, arch. Fausto Gottardo, ing. Massimo Gallonetto, ing. Roberto Crema

Oggetto:  Nuove barriere e caselli del Passante di Mestre

Committente: GEMMO Impianti s.p.a.

Ruolo:  Progetto definitivo ed esecutivo

Periodo esecuzione: 2007 – 2009


Le coperture delle due barriere (Mogliano, Venezia Est,) e dei quattro caselli (Preganziol Est e Ovest, Spinea Est e Ovest) posizionati lungo l’asse viario nominato Passante di Mestre, sono costituite da una struttura in acciaio strallata composta da dei piloni – TOTEM– verticali, che sorreggono un piano di copertura orizzontale.

La superficie coperta accoglie le cabine di esazione dei flussi in ingresso ed uscita dell’asse viario e crea il collegamento, nel caso delle barriere, tra gli edifici posizionati alle proprie estremità contenenti gli uffici amministrativi e del personale dell’ente gestore.

I Totem sono costituiti sotto il livello del terreno da una fondazione in cemento armato poggiante su dei pali trivellati e, fuori terra, da una trave reticolare composta da delle HEB 500 inclinate rispetto alla verticale di 10°. L’intero pilone è rivestito da un carter in rete stirata a maglie romboidali, atto a far acquisire all’elemento architettonico una forma modellata dal vento e un impatto visivo contenuto nonché un effetto iridescente colpito dalle luci artificiali nelle ore di buio.

Gli stralli costituiti da tre serie di doppi profili tondi da 40 mm permettono il posizionamento asimmetrico dei Totem rispetto al piano orizzontale di copertura che risulta lungo 13.35 mt anteriormente ai piloni e 2.85 mt posteriormente. I Totem hanno un interasse di 11.60 mt corrispondenti a due piste carrabili. La copertura orizzontale è formata da una struttura portante costituita da una orditura di travi trasversali HEA 400 collocate in corrispondenza dei Totem poi collegata da una orditura secondaria portante in HEA 280 che attraversa longitudinalmente tutta la pensilina. Il pacchetto di copertura risulta costituito da un pannello sandwich in lamiera grecata superiormente mentre all’intradosso una controsoffittatura costituita da pannelli in rete microstirata occlude alla vista il passaggio degli impianti necessari alla funzionalità delle cabine e all’illuminazione dell’intera struttura.

Si riportano di seguito, a titolo esemplificativo, le caratteristiche geometriche della Barriera di Mogliano:

Lunghezza copertura: 81,75 m

Larghezza copertura: 19,66 m

Quota piano di copertura da piano stradale: 5,55 m

Altezza TOTEM: 15,06 m.


Forografie: Paolo Zardo, Giorgio Girardi